“Chi viaggia senza incontrare l’altro, non viaggia, si sposta.”

Queste sono le parole di Alexandra David-Néel, scrittrice e grande esploratrice francese, nota al pubblico per essere stata la prima donna occidentale a raggiungere nel 1924 Lhasa, una città del Tibet a quel tempo vietata agli stranieri. 

Il viaggio è un’emozione, uno stato d’animo, una scoperta. Il viaggio è un racconto personale che si fonde con quello degli abitanti del luogo visitato, una danza tra culture diverse che, una volta entrate in contatto, danno origine a profondi cambiamenti.

Sono proprio queste qualità che hanno portato l’Organizzazione Mondiale del Turismo a istituire il 27 settembre del 1980 la Giornata Mondiale del Turismo, un’iniziativa dedicata alla promozione globale dei valori del settore turistico e del contributo che apporta nel raggiungimento del benessere collettivo.

Da quel giorno in poi viene celebrato ogni anno il potere del viaggio e la forza che ha nel contrastare la povertà, le disuguaglianze, non solo da un punto di vista economico, ma anche culturale e sociale.

Il turismo è di tutti e per tutti

Con l’affermazione di questo importante fenomeno si sono venute a creare delle reti che hanno l’obiettivo di agevolare la permanenza delle persone nelle strutture turistiche.

Tra queste, Village for all – V4A® Il portale dell’ospitalità accessibile, raccoglie in una piattaforma consultabile online tutte le informazioni che possono essere utili per capire quale autonomia e indipendenza offre una determinata struttura a persone con particolari esigenze legate all’alimentazione come intolleranze o allergie, fino ad arrivare a esigenze legate alle disabilità.

Il ruolo del portale è quello di promuovere un’informazione affidabile, completa e coerente con le esigenze delle persone, per consentire a tutti di vivere un’esperienza unica!

Vuoi approfondire i temi della sostenibilità e rimanere aggiornato sulle notizie e gli avvenimenti che riguardano la salvaguardia dell’ambiente? Segui e invita a seguire la campagna #iolabuttolì. Insieme è più facile abbracciare scelte sostenibili!

#iolabuttolì e tu?