In un mondo sempre più connesso e fragile, gli EcoGames possono essere un ponte tra l’urgenza di educare alla sostenibilità ambientale e i nativi digitali, ovvero la Generazione Z

Ispirare attraverso la tecnologia

La Gen Z, nata tra la metà degli anni ’90 e il 2010 è cresciuta in un mondo digitalizzato, in cui la tecnologia è parte integrante della loro vita quotidiana. Gli EcoGames sfruttano questa affinità con il mondo digitale, proponendo applicazioni e giochi educativi in grado di trasmettere messaggi chiari sulla sostenibilità e il riciclo, utilizzando attività coinvolgenti che spingono alla profonda riflessione.

In base al tipo di gioco, i players possono giocare singolarmente oppure sfidare gli amici a riciclare di più e meglio. Questo è importante perché genera una cultura diffusa di sensibilizzazione ecologica attraverso la “competizione amichevole”.

Premiare il riciclo

Per rendere l’esperienza ancora più reale e accattivante, gli EcoGames potrebbero offrire ai giocatori delle ricompense, come sconti su prodotti ecologici, biglietti per eventi culturali o addirittura crediti universitari extra per il loro coinvolgimento attivo nella lotta al cambiamento climatico. Potrebbero anche avere una forma ibrida, in parte online e in parte collegata a iniziative reali, come la raccolta differenziata o la pulizia di parchi locali.

Mamma, salviamo il mondo insieme?

Per educare pienamente la Gen Z al riciclo, coinvolgere le famiglie e le comunità è fondamentale. Gli EcoGames possono quindi prevedere un coinvolgimento dell’intera famiglia, magari tramite la modalità multiplayer, creando una sinergia tra generazioni nella conservazione dell’ambiente.

Educare la Gen Z al riciclo attraverso gli EcoGames risulta essere un approccio innovativo e promettente. Sfruttando la tecnologia, l’aspetto divertente del gioco e le ricompense, è possibile ispirare la società del futuro e accompagnarla verso un futuro più sostenibile!

Vuoi approfondire i temi della sostenibilità e rimanere aggiornato sulle notizie e gli avvenimenti che riguardano la salvaguardia dell’ambiente? Segui e invita a seguire la campagna #iolabuttolì. Insieme è più facile abbracciare scelte sostenibili

#iolabuttolì e tu?